La cometa C/2011 L4 PanSTARRS fotografata oggi 14 marzo alle 18.23 dall'amico Luigi Zanatta del Gruppo Astrofili di Acqui Terme al fuoco diretto di un telescopio Newton da 200/1000 , fotocamera Canon EOS 400D, posa di 10 secondi a 100 ISO. A destra si nota la stella 51 Piscium di mag. 5,83

cometa_panstarrs_cr0

 

 

object_20120606_0434_00r

Una anteprima delle immagini riprese stamattina, dal mio sito di Cassinelle (AL) del transito di Venere sul Sole, l'ultimo di questo secolo.

Webcam al fuoco diretto di un rifrattore di 80 mm di diametro, focale 400 mm.

E' stato anteposto all'obiettivo un filtro in mylar per ridurre la luminosità del Sole.

 

 

 

crop-6a

Questo è l'ultimo giorno: Stasera, questa opera d'arte - perchè di questo si tratta, chiunque e per qualunque scopo l'abbia fatto - sarà distrutto trebbiandone il grano. Come si vede dalla foto, di ieri sera, la parte intorno al cerchio era già stata mietuta nei giorni scorsi, ma il proprietario del campo aveva deciso di lasciare il disegno ancora per qualche giorno, per permettere ai numerosi visitatori di vederlo ancora.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

poirino-0 poirino-1 poirino-3
poirino-4 poirino-5 poirino-6
poirino-7 poirino-8 poirino-9
poirino-10 poirino-11 crop-18
poirino-14 poirino-12 poirino-13

 

 

 

 

 

crop visto da un carro ponte a 14 metri di altezzaFinalmente sono riuscito a vedere ed a entrare in un "vero" crop circle, un “cerchio nel grano”.

Si tratta di oggetto veramente imponente, di oltre 100 metri di diametro, improvvisamente comparso, nella notte tra il 19 e 20 giugno, in un campo di grano nel comune di Riva presso Chieri in provincia di Torino, a pochi metri dall'autostrada A21 torino-piacenza, sulla strada Tamagnone, cascina Tetti Bay, vicino all’abitato di Poirino

A questo link troviamo maggiori notizie, oltre a una bellissima vista aerea.

http://www.margheritacampaniolo.it/crop_circles_2011/poirino2011.htm

qui si trova una intervista con il proprietario del campo.

http://www.youtube.com/watch?v=6ZoJ8xanm6g&feature=related

 

In questa mappa ho riportato la posizione esatta del crop.:

crop_poirino_2011b

Subito dopo che, venerdi 24, un amico di genova ne aveva avuto notizia tramite internet, abbiamo deciso, con un piccolo gruppo di amici, di organizzare una spedizione per visitarlo.

crop-0Dobbiamo anzitutto ringraziare i proprietari del campo per la squisita ospitalità e collaborazione: hanno persino disposto una segnaletica per facilitare i visitatori e messo a disposizione un carro ponte per fotografare da 14 metri di altezza il crop

Una volta entrati nel campo, ad una iniziale delusione per le spighe spezzate e schiacciate a terra, in realtà dovute al fatto che nei giorni precedenti moltissime persone (600 solo sabato) avevano visitato il cerchio e che, per un attimo, ci hanno fatto pensare a qualcosa di “artigianale” -, è subentrato l’interesse per il particolare aspetto delle spighe che abbiamo trovato sotto lo strato di piante schiacciate dai visitatori.

crop-11In particolare, le spighe piegate presentano, in corrispondenza dei punti di piegatura dei piccoli noduli, come se lo stelo si fosse gonfiato. Ogni spiga può presentare da 1 a 3 noduli, ed essere piegata anche fino a quasi 90 gradi. Lo stesso fenomeno si presenta anche su altre piante presenti nel campo (la “gramigna”…). Tutte le piante piegate sono ancora vive, contrariamente a quelle spezzate e schiacciate successivamente alla creazione del crop.

Abbiamo anche notato almeno una zona, situata poco al di fuori del “disegno” del crop vero e proprio, in cui le spighe sono solo leggermente (ma chiaramente), piegate. Quasi come se il “qualcosa” che ha generato il disegno sia passato di li entrando (o uscendo) dal campo.

crop-51Un piccolo esperimento lo abbiamo fatto con la bussola: posizionandola in un punto in cui le spighe non sono piegate, traguardiamo un particolare lontano sull’orizzonte, e misuriamo l’azimut in gradi fornito dalla bussola. Poi ci spostiamo, anche solo di pochi centimetri, in una zona dove le spighe sono piegate, e traguardiamo lo stesso particolare lontano: l’azimut è cambiato di uno o due gradi, come se la bussola fosse perturbata da un campo magnetico molto localizzato sulle spighe piegate

A questo proposito, ci è stato riferito che i primi visitatori avevano avuto difficoltà ad usare i cellulari quando si trovavano all’interno del cerchio, ma non sono in grado di confermare questo punto: i nostri cellulari e le nostre camere digitali hanno funzionato perfettamente.

Ci è stato comunicato che il grano non verrà mietuto almeno ancora per qualche giorno – forse fino a domenica 3 luglio - per dare la possibilità di visitare il campo a più persone possibile.

 

 

dscf0027Sul Monte Caprione, situato in Ligura tra Lerici e Sarzana, si trova un interessante sito archeoastronomico, sede di megaliti preistorici.

In particolare, troviamo un "quadrilite", struttura formata da due grandi pietre verticali a cui si sovrappone un terza in orizzontale, a mo' di architrave. Un quarta si trova alla base della struttura

Nei giorni del solstizio d'estate, intorno al 21 giugno, si verifica un particolare fenomeno: il sole al tramonto penetra attraverso l'apertura al centro delle 4 pietre e proietta su un menhir verticale retrostante un'immagine luminosa, a forma di farfalla, nota come “Farfalla dorata”.

Gli antichi abitatori di questo luogo dovevano dare grande importanza all’immagine della Farfalla: in molte culture antiche, essa era simbolo di bellezza e capacità di rinnovamento.

Insieme ad un gruppo di amici, ho visitato questa località il 21 giugno. Il luogo è affascinante, immerso nel profondo di un bosco che invita al silenzio e alla meditazione.

L'immagine della farfalla si staglia nitida sulla roccia del menhir (meteo permettendo) tra le 20.15 e le 20.35 (ora legale estiva), ma risulta apprezzabile già alcuni giorni prima e per alcuni giorni dopo il solstizio.

Personalmente, ho notato che una specie di “immagine fantasma” della farfalla inizia a formarsi già prima delle 20, per essere poi sostituita dalla Farfalla Dorata vera è propria. Dopo la sua scomparsa, riappare brevemente l’immagine fantasma, che si perde poi definitivamente nel tramonto del sole.

dscf0045

Negli ultimi anni il fenomeno è stato molto pubblicizzato, specie in seguito agli studi del professor Enrico Calzolari : su questo sito è possibile reperire ulteriori informazioni, oltre alle indicazioni per poter raggiungere la località.

il 21 giugno, quindi questo luogo solitario si riempie non solo di appassionati, ma anche di semplici curiosi: quest’anno ho contato almeno un centinaio di persone, stipate in una radura di pochi metri di diametro.

Purtroppo è noto che un gruppo di persone, quando si trasforma in una piccola folla, riesce spesso a dare il peggio di sé: gruppi famigliari in posa per foto ricordo di fronte all’immagine della farfalla, altri che si piazzano davanti al foro del quadrilite, creando una bella eclisse solare con relativa testa di … turista proiettata al posto della farfalla… grida irritate del tipo: “signora, abbassi la testa… si tolga di li..”… anche qualche piccolo litigio, del tutto fuori luogo…

Considerata la mia esperienza personale, consiglierei quindi coloro che volessero osservare la Farfalla Dorata, di recarsi sul posto in giorni meno affollati, subito prima o subito dopo il solstizio…

dscf0071

Approfittando del periodo estivo, che invita alle escursioni, e girovagando per il basso Piemonte, ho scoperto una bellissima pineta, dal nome forse un pò altisonante di "Foresta regionale", nei pressi della località di Bric Berton, nel comune di Ponzone, a circa 700 metri slm.

Tra un pino e l'altro si trovano alcune tranquille radure, dalle quali, dopo il tramonto, si gode una magnifica visione del cielo, lontano dalle luci delle città.

dscf0003

Con l'amico Franco Volpi abbiamo deciso di compiere alcune osservazioni, utilizzando il suo rifrattore acromatico da 150 mm, focale 900, montato su equatoriale tedesca Celestron CGEM.

dscf0011

 

Questo è un primo risultato sulla luna, ripresa il primo di agosto scorso.

Ho utilizzato una webcam Philips Toucam Pro al fuoco diretto del rifrattore, controllata da software Qastrocam-2007-10-27 su Linux Ubuntu 9.10 su portatile Acer Extensa 5235

Qui i dettagli della elaborazione

 

luna_20100801_01

Un paesaggio lunare fotografato, un paio di mesi fa, dall'amico Bruno Cantarella con una fotocamera Canon compatta A550 con risoluzione 640x480 regolata a 15 fotogrammi al secondo, applicata al telescopio Schmidt-Cassegrain dell'Osservatorio di Cavatore, un Celestron da 35mm in configurazione afocale con oculare da 40mm.

La ripresa originale è un filmato AVI composto da circa 500 fotogrammi, elaborato con Avistack 1.81

Nella Sezione "Osservazioni astronomiche", potete trovare i dettagli della procedura di elaborazione.

 

mvi_2448avistack_gimp_rifl

 

Per confronto, pubblico anche le immagini elaborate con altri software. I risultati sono molto simili, con un leggero vantaggio qualitativo, a mio avviso, proprio di Avistack.

 

Avistack 1.81
Registax 4.00
Iris 5.58
mvi_2448avistack_gimp_rifl mvi_2448registax mvi_2448iris

Nella sezione Download potete trovare una nuova versione di RIV, il programma per la gestione dell'archivio delle riviste vendute in una edicola.

La nuova versione 0.912, modifica la precedente 0.911, che doveva necessariamente risiedere nella cartella RIV sulla radice della partizione primaria dell'hard disk, ossia C:\
La versione attuale può invece essere copiata in qualunque posizione, non solo C:\, ma anche C:\Programmi, il Desktop, o qualunque altra cartella a scelta dell'utente.

A richiesta, posso fornire ulteriori versioni di RIV, con funzioni più complete e avanzate.

Installazione RIV 0.912

1 - estrarre il file .zip in una cartella a scelta.
2 - entrare nella cartella cosi creata.
3 - eseguire Firebird-2.1.13.18185_0_Win32.exe e seguire le istruzioni di installazione
4 - riavviare il sistema

A questo punto è possibile eseguire l'applicazione riv.exe

 


La Luna oggi

Il Sole oggi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

  
EU Cookie Directive Module Information